Ritratto di un amore stanco

L’amore, a detta di molti, è il sentimento più nobile dell’essere umano; è in grado di dare immensa gioia ma, allo stesso tempo, di far sentire una nullità.

L’amore può annullare una persona se lo vive in modo passivo e non partecipe e,

se poi tramuta in abitudine e diventa privo di stimoli e novità, crea una sorta di stato mentale per cui si vivono i giorni schiavi di una vita priva di emozione.

Questo pian piano si estende a grande velocità su tutto ciò che circonda l’interessato e tramuta l’uomo, dal suo fantastico essere curioso ed entusiasta che è, a una sorta di automa che vive perché deve farlo.

L’impulso sessuale viene meno e ci si autoconvince che l’amore va al di là del sesso, perdendo quindi uno dei piaceri in assoluto migliori e intimi di cui l’uomo possa godere.

La non complicità, la sfiducia e la scarsa stima e gratificazione dell’uno verso l’altra, costringe a sfogare il bisogno di attenzioni catapultandosi su piccoli stratagemmi di corteggiamento al di fuori della coppia, per prendere la dose giornaliera di ‘accrescimento dell’ego’ che ormai la stanca relazione non dona più.

Da qui nasce un senso di inadeguatezza ed il desiderio di fuga, ma è come un cane che cerca di fuggire… dopo qualche metro la catena lo sbalza indietro con violenza. Nell’uomo, quella catena è rappresentata dalle sicurezze di cui ha sempre bisogno.

Anche l’amore può diventare come una corda, quando ciò che si prova verso il proprio partner è tanto forte da far continuare a non prendere decisioni ed accontentarsi di vivere in questo modo, pur di non perdere l’altra parte del cuore… di nuovo annullandosi.

L’amore, in sostanza, è come il complesso ingranaggio di un orologio che, se non funziona alla minima perfezione, inizia a perdere ogni giorno qualche secondo, poi accumulando ritardo raggiunge qualche minuto, dopo altro tempo resta indietro per ore ed ore. Infine o si ferma, oppure è destinato a svolgere male il suo compito, trasmettere l’ora sbagliata.

 

Carlo Galli

Annunci

39 comments

  1. Mara Carlesi · febbraio 25, 2014

    L’ amore dà tanto, ma pretende continuamente.
    Il nutrimento è anche nella quotidianità, nel saperlo conservare.
    Non bisogna mai dare per scontato questo sentimento, altrimenti si ribella e diviene feroce.

  2. ronnytresor · febbraio 25, 2014

    Ok,voglio un tasto automatico su “mi piace” 😉

  3. jalesh · febbraio 25, 2014

    L’amore è il sentimento più complesso…occorrerebbero due vite per poter indovinare la strada giusta da seguire….bellisima dissertazione sull’amore

  4. Silvia · febbraio 25, 2014

    L’amore deve far star bene….è un completamento, quando fa vivere male, qualsiasi sia la motivazione, non credo sia più amore…..
    Buona serata.

  5. Insolit@ · febbraio 25, 2014

    Ti ho letto , non solo in questo testo, ma anche in altri qui sotto…debbo farti i complimenti, per l’esposizione ma soprattutto perchè mi pare che tu abbia proprio una bella testa, e dei bei occhi attenti alla vita. Mi piaci!

  6. curlyhair · febbraio 25, 2014

    “…quando ciò che si prova verso il proprio partner è tanto forte da far continuare a non prendere decisioni ed accontentarsi di vivere in questo modo, pur di non perdere l’altra parte del cuore”. Se ciò che si prova è tanto forte, la forza per continuare la si trova. Si fa di tutto per non “perdere l’altra parte del cuore”.

  7. ninjalaspia · febbraio 25, 2014

    Quale è la differenza fra amore e passione?

    • Carlo Galli · febbraio 25, 2014

      E chi può saperlo..

      • ninjalaspia · febbraio 25, 2014

        ci sono tanti, e meravigliosi, tipi di amore; non mi fossilizzerei su un solo tipo

      • Carlo Galli · febbraio 25, 2014

        Mille colori

      • ninjalaspia · febbraio 25, 2014

        e mille modi fantastici!

      • Carlo Galli · febbraio 25, 2014

        Già

      • ninjalaspia · febbraio 25, 2014

        dopo che si è vissuto qualche amore e passione e attrazione e tutto ciò che si è vissuto comunque, il bello è che ti ritrovi con la capacità di individuare le sfumature di un rapporto e amarle per ciò che sono. Essenziali e uniche. Irripetibili nonostante tutto.
        …mi rendo conto che mi sta sfuggendo la tastiera dal controllo!
        Bravo!

      • Carlo Galli · febbraio 25, 2014

        Hahha soffri del mal di tastiera

  8. ombreflessuose · febbraio 26, 2014

    Analizzare l’ amore è compito non facile e soprattutto inutile
    Semplicemente si vive e basta
    Sorrisi
    Mistral

  9. mairitombako · febbraio 26, 2014

    l’amore si sente dentro…si spiega solo sentirlo fino il fondo …e’questo brivido caldo..questo tremoulo delle mani …il sudore..l; attensa che sia inspiegabile…tutto…e di piu
    un abbraccio per te

  10. belindaraffaeli · marzo 1, 2014

    Porto via con me. Grazie Carlo.

  11. oddonemarina · marzo 2, 2014

    Tutto vero, ma tu sei giovane questo succede a gente che vive insieme da una vita
    Cerca di assaggiarlo giorno per giorno e sopratutto non dare mai niente per scontato ciao Marina

  12. cordialdo · marzo 5, 2014

    Ciao. Benvenuto tra i miei amici, poeta dell’amore!

  13. maramassaro · marzo 5, 2014

    L’amore è ben descritto nelle tue parole, ma vorrei aggiungere anche questo:
    l’amore è un sentimento prezioso e fragile, va curato e nutrito come un bimbo, ma se il bimbo cresce e si trasforma, la passione se ne va, e diventa affetto, che può legare due coniugi, se sapranno condividere passioni e pensieri, solo questo può salvarli.

  14. iocometu · marzo 22, 2014

    Bella Carlo! Ci sono dentro fino al collo !

    • Carlo Galli · marzo 22, 2014

      Aiutooooo😱
      Bisogna uscire da quella situazione

      • iocometu · marzo 22, 2014

        Già ! Intravedo il capolinea..

      • Carlo Galli · marzo 22, 2014

        Ti mando un sorriso
        😊

  15. Man of Roma · marzo 25, 2014

    Complimenti per il blog, la scrittura e i pensieri. Non so chi è stato il primo a contattare chi, ma ti sto seguendo da un po’. Ci accomunano diversi temi, a quanto pare. Ora è tardi. Mi fa piacere leggere e scrivere nella mia lingua. Ciao, e a presto, spero.
    Giovanni
    Man of Roma

    • Carlo Galli · marzo 25, 2014

      Buongiorno Giovanni! Fa piacere anche a me
      Un caro saluto
      A presto

  16. Emotivamente Stitica · marzo 30, 2014

    L’Amore è una trappola. Meravigliosa, carnale, viscerale, opportunista. E’ bilico puro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...