Qui, è sempre inverno

Osservo immobile, malinconico,

spettatore passivo del mondo.

Oltre al vetro della finestra

la primavera esplode di colori,

il vento, invisibile,

rende fertile la terra

e profuma l’aria d’amore.

Qui dentro, invece,

vige il grigio,  

aleggia come coltre nebbiosa

e rende sterile l’anima,

costringendola all’inverno…

costringendola all’inferno…

 

Carlo Galli

Annunci

Creiamo un unico cromosoma. (A più mani – il nuovo blog)

E’ partito tutto come un gioco…..e ci siamo buttati in questo “esperimento” con mille dubbi e paure sull’esito. Cose come queste fanno davvero piacere, e ci fa capire che siamo partiti con il piede giusto…..speriamo di continuare così e non deludere tutti quelli che credono in noi e che hanno condiviso il nostro entusiasmo, con la speranza che aumentino sempre di più 🙂 Grazie davvero all’autrice di questo post!

alieni strani e alieni normali

 E’ nato qualcosa di nuovo, qualcosa di più, qualcosa che può cambiare il nostro presente, renderlo migliore, renderlo più sensibile ai nostri occhi.
Parlo di un blog, ma non solo di quello.
Parlo di un insieme di menti, congiunte l’una nelle altre, insieme, ma allo stesso tempo lontane e distinte. E’ la moltitudine umana, una sorta di gruppo di emozioni, gusti, passioni differenti che però ne compongono magicamente un cromosoma unico.

E’ vita, è sensazione d’insieme, è grandezza e intimità, non solo un’idea o un progetto.

Invito tutti voi ad unirvi alla creazione di questo esperimento genetico, invito tutti voi a soffermarsi di meno sull’apparenza e di più sul lato umano, profondo, su quella parte di azione che, a prima vista, non se ne coglie ne l’idea ne la forma.

Sono lieta di farne parte, sono incredibilmente emozionata per poter raggiungere in così poco spazio, tante persone contemporaneamente. Vorrei…

View original post 42 altre parole

Cosa ho trovato nella mia testa stamattina…

Odore di rancido.

Sì, era proprio odore di rancido quello che arrivava alle narici di Daria e, nonostante le ricerche, non riusciva a capire da dove arrivasse. Si abbassò e staccò l’ingiallito zoccolo della cucina come ultimo tentativo per vedere se, come era capitato altre volte, il suo gatto avesse portato lì sotto qualche pezzo di cibo. Niente. Non c’era niente a parte le sue imprecazioni che si infilavano sottovoce tra la polvere, i tubi di scarico e i fili della corrente ammassati senza ordine e logica.

Che quell’odore non arrivasse da casa sua?

Sarà mica la Gentile, visto che è qualche giorno che non la vedo e non la sento” pensò incamminandosi verso la porta.

La Gentile era la dirimpettaia, audace vecchietta che, nonostante l’età e gli svariati acciacchi, non disdegnava di vestire in modo “sessi”, come diceva lei visto che, senza dentiera, le veniva difficile pronunciare la x. Invece no, la signora venne ad aprire la porta con un sorriso tutto gengive e i bigodini tra i capelli bianchi.

<Buongiorno, ero venuta per vedere se era tutto a posto> chiese Daria abbassando lo sguardo per l’imbarazzo d’averla pensata bella che morta.

<Certo che è tutto a posto… poi tra poco arriva il Mario e, quando sono con lui, alzo questa gonna che, ormai, è come un ancora> rispose Gentile ironicamente.

Mario era un ottantenne che conosceva la Gentile dai tempi dell’infanzia. Se ne era innamorata dal primo sguardo che si erano scambiati in quel sabato fascista, al campo dell’oratorio. Se lo ricordava ancora come avesse una fotografia impressa nella mente; bello, più alto della media dei bambini, stretto orgogliosamente nella sua divisa da Balilla con il foulard al collo. Si persero poi di vista quando lui decise di arruolarsi in marina.

<Ti ho mai raccontato quando abbiamo fatto quel gioco con il fez?> bisbigliò Gentile tenendosi coperta la bocca, per far intendere che era uno di quei racconti “sessi”.

Daria sapeva a memoria anche i dettagli più sottili delle storie della vecchietta ma, come ogni volta, le dedicava qualche minuto fingendo interesse. D’altra parte era soltanto una povera signora con una galoppante demenza senile e, non avendo mai conosciuto le sue nonne, immaginava in lei una di loro. Si sedettero sul divano coperto dal lenzuolo “perché cambiar la tela èl costa” e, Gentile, partì alla carica arrossendo in viso, sparando parole talmente eccitate che parevano rivestite di fuoco.

Daria annuiva ma, i pensieri, erano tornati a posarsi sul mistero di quel cattivo odore…

Continua…

Carlo Galli

Spogliamoci

Cosa fai?
Vieni qui,
posa le chiavi,
dove vuoi andare
in questa notte buia?
Vieni qui,
tanto sai
che da se stessi
non si scappa…
Avanti, spogliati,
butta tutto
ai piedi del letto
e dimentica le apparenze…
…la tua maschera, se ancora la vorrai,
la riavrai domattina…

Carlo Galli

Momento intimo…

Se c’era una cosa che adoravo di lei,
era la sua mano che, alle prime volte,
tremava per la paura dell’inesperienza…
mi sembra di rivedere il suo viso carico di stupore
nel sentirmi contorcere sotto al suo tocco
e darmi piacere…
e mi pare di poterla avere ancora qui,
dietro alle palpebre chiuse,
che son la porta della mia fantasia
della quale, per fortuna…
…solo io ho la chiave.

Carlo Galli

Dormire con te

Sei entrata in questo letto

per elemosinare amore,

trovare un po’ di conforto

tra due braccia sconosciute.

Piccola creatura, cosa ti ha fatto il mondo?

E adesso che il sole è sorto

e ti vedo ancora qui,

avvinghiata a me,

immobile nel sonno,

spero tu stia sognando

come lo sto facendo io…

…dopo questo risveglio.

 

Carlo Galli

E’ nato un nuovo blog!

Scrivere è una passione o qualcosa di più profondo?

Di certo è liberazione, un esporre le proprie più profonde intenzioni e verità o, più semplicemente, dare sfogo alla fantasia… in ogni caso, questo nuovo blog ideato da 5 blogger, nasce per incontrare le varie menti (stabili o instabili :D), e fare in modo di avere un imput dal quale iniziare a mettere nero su bianco quello che vi passa per la testa, condividerlo con altre persone che coltivano la stessa passione…

che ne dite, avete voglia di divertirvi condividendo la vostra creatività?

Eccovi il link:

http://apiumani1.wordpress.com

Un abbraccio a tutti!!!