Emozioni

Le emozioni sono come un bellissimo cespuglio di more,
all’inizio si raccolgono facilmente ma, quando si sente il bisogno di averne sempre più,
bisogna addentrarsi nel profondo…
…e dopo un po’, ci si ritrova pieni di cicatrici.

Carlo Galli

Annunci

72 comments

  1. lamia82 · aprile 9, 2014

    Che bella, stupenda!

  2. mondidascoprire · aprile 9, 2014

    l’emozione dell’inizio è bella, ma quella con le cicatrici è più profonda e buona , come una marmellata di more

  3. Silvia · aprile 9, 2014

    Bella e vera….ma un po’ bisogna sempre soffrire no???
    Buona giornata 🙂

    • Carlo Galli · aprile 9, 2014

      Credo di si… non conosco altro modo più che altro haha
      Buona giornata a te 🙂

  4. palmabotta · aprile 9, 2014

    tutto vero!

  5. ninjalaspia · aprile 9, 2014

    … e con la lingua e i denti neri. Cioè privati della capacità di esprimere e urlare le proprie cicatrici 😉

  6. kalosf · aprile 9, 2014

    …e se le cicatrici fossero una parte integrante della bellezza della persona?

    • Carlo Galli · aprile 9, 2014

      Credo di si, anche se a volte, addentrarsi troppo è autodistruttivo :((
      Buona giornata caro

  7. thenewsageblog · aprile 9, 2014

    Bravissimo, Carlo! 🙂 Grazie 🙂
    Meliza xx

  8. fimoartandfantasy · aprile 9, 2014

    Tra l’altro, le more lasciano quelle fastidiose palline tra i denti… Che siano i ricordi delle emozioni? Così anche dopo avere mangiato la dolce mora, ogni tanti ci si ritrova sulla lingua un residuo che ricorda il suo sapore…

  9. maryrouge11 · aprile 9, 2014

    molto bella! 🙂

  10. emozioversando · aprile 9, 2014

    Esattamente così…

  11. tiferet74 · aprile 9, 2014

    Vero, fa parte della vita

  12. mairitombako · aprile 9, 2014

    parole vere e belle
    serena giornata

  13. Barby · aprile 9, 2014

    Bellissima, complimenti! Un abbraccio 🙂

  14. jalesh · aprile 9, 2014

    L’emozione diventa più interessante con le cicatrici…bello bello davvero questo pensiero

  15. Monique · aprile 9, 2014

    E addentrarsi nel profondo rivela cose inaspettate, ammiro chi lo sa fare senza timore.

  16. chezliza · aprile 9, 2014

    …assolutamente…inevitabilmente…
    inesorabilmente…

  17. Do · aprile 9, 2014

    Oppure, come le more.. si cambia cespuglio e prospettiva… e le more sembreranno non finire 😉

  18. cutelittlemonkey · aprile 9, 2014

    Dolorosamente….vero!

  19. mimi · aprile 9, 2014

    Come dire: te le vai proprio cercando! 😀 Ma guai se non fosse così.

  20. Ronny Tresor · aprile 10, 2014

    A me piacciono anche quelle…le cicatrici. .:-)

  21. passione71 · aprile 10, 2014

    davvero stupendo ….. le emozioni possono fare dei brutti scherzi ma vanno sempre vissute …. le cicatrici poi….quelle ahimè restano sempre e neanche il tempo le cancellerà….!

    • Carlo Galli · aprile 10, 2014

      e forse abbelliscono seppur dolenti 🙂
      un abbraccio

  22. lamelasbacata · aprile 10, 2014

    La tua poesia è bellissima, mi fa ricordare le estati da piccola con le labbra e le dita blu, il gusto delle more che scricchiolano sotto i denti, le gambe graffiate dai rovi.
    Ricordi ed emozioni sono legati a doppio filo e a volte basta una poesia per tuffarsi nel passato. Grazie
    Grazie per aver apprezzato il mio blogghino, ricambio con piacere 🙂
    Mela

  23. Pinzalberto · aprile 10, 2014

    E sì, sarebbe più facile cambiare cespuglio. …. è bellissima, rende molto l’idea.

  24. ierre · aprile 11, 2014

    bello

  25. Francesco Coppola · aprile 11, 2014

    Bell’aforisma, l’ho condiviso sul mio fb.

  26. fulvialuna1 · aprile 12, 2014

    Bella! Io di emozioni ci vivo…immagina come sono conciata, ma ferite o no, non ci rinuncio; sono la vita stessa.

  27. nedda · aprile 15, 2014

    bellissima poesia veramente… perché non la stampi su delle t-shirts??? ciao :)))

    • Carlo Galli · aprile 15, 2014

      Haha :DDD

      • nedda · aprile 15, 2014

        Se ne vedono di magliette con aforismi, frasi famose e poesie. Tipo quelle che hanno in libreria, hai presente? Qui a Forlì le stampano anche a poco prezzo. L’impresa più ardua è venderle…

      • Carlo Galli · aprile 15, 2014

        Di sti tempi poi… aiutoooo :))))

  28. nedda · aprile 15, 2014

    oppure sulla tua auto!!

    • Carlo Galli · aprile 15, 2014

      La emotion cat

      • nedda · aprile 15, 2014

        Eh si, appunto! Poi ci metti il link al tuo blog e diventi milionario 😉 Oh, poi mi dai la provvigione! Sarebbe oltreché originale come idea, anche molto educativa.

      • Carlo Galli · aprile 15, 2014

        Hahahah
        Stabiliamo tutto di fronte al notaio 🙂

      • nedda · aprile 15, 2014

        in effetti certe strane idee dovrei tenerle per me

      • Carlo Galli · aprile 15, 2014

        Potremmo farlo però ….

      • nedda · aprile 15, 2014

        Si, ma quella della provvigione era una battuta! Un mio amico le vende sul sito di Society6, conosci? Le faccio anch’io le magliette, però solo illustrate.

      • Carlo Galli · aprile 15, 2014

        Adesso vado a vederle:))))

    • Carlo Galli · aprile 15, 2014

      Car

  29. gianpiccoli · aprile 17, 2014

    Cicatrici di ferite necessarie, altrimenti che si vive a fare?
    Un sorriso
    Giancarlo

  30. coach 2 enjoy · aprile 21, 2014

    Bella davvero!
    Non te la rovino con un commento da coach emozionale.. o sí? 😉

  31. oddonemarina · aprile 26, 2014

    Bei versi e come descrivi bene le emozioni… incantevole 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...