M’ama o non m’ama?

Immagine

 

Staccava dei petali,

speranza d’amore…

sorrisi donati

dall’incoscienza del cuore.

Carlo Galli

Grazie alla bellissima foto di:    https://unblogunpocosi.wordpress.com

che mi ha permesso per l’ennesima volta di ricordare quanto in infanzia sia tutto più “Sognato” e di rivedere il sorriso e l’ingenua innocenza che scorgevo negli occhi della bambina della porta accanto, quando speravo di essere io il soggetto di quel desiderio. Non lo saprò mai ma, ancora oggi, nonostante allora fossi solo un bambino e  quel prato ora non esiste più (e mi chiedo se sia mai esistito veramente grande e verde come lo ricordo), il timido e segreto desiderio  di lei si ripresenta spesso, anche se non so più come e dove possa essere… chissà…

Annunci

49 comments

  1. jalesh · giugno 26, 2014

    Tenerissimo post bellissima foto

    • Carlo Galli · giugno 26, 2014

      :)))
      GRazie :)))
      Appena ho un attimo faccio un salto da te (ho poco tempo:((()

      • jalesh · giugno 26, 2014

        Non preoccuparti bisous

  2. semprecarla · giugno 26, 2014

    Vive tra i tuoi battiti più preziosi, quelli di un bambino … La poesia è bellissima!

  3. chiaralorenzetti · giugno 26, 2014

    Brava Stephy e Bravo Carlo.
    Unione suggestiva 🙂

  4. Laura · giugno 26, 2014

    Che tenerezza Carlo!! ❤

  5. belindaraffaeli · giugno 26, 2014

    è vero…desideri passati…malinconici..restano con noi e non invecchiano ❤

  6. Nicola Nigri · giugno 26, 2014

    Ciao Carlo, se dovesse servirti qualche mia foto per creare un tuo pensiero, chiedi pure.
    Ciao

  7. tachimio · giugno 26, 2014

    Da adulti spesso torniamo indietro ricordando a volte con malinconia stati d’animo da sognatori .Ma non è detto che poi da adulti non si possa più sognare. Anzi caro Carlo io ti auguro di sognare ora come allora. Un forte abbraccio. Isabella

  8. sfogliatella · giugno 26, 2014

    Molto dolce.
    Mi piace 🙂
    Buona serata.

  9. laurapozzani · giugno 26, 2014

    Dolcissima poesia… bello davvero tanto tutto il post! Buona serata 🙂

  10. fimoartandfantasy · giugno 26, 2014

    Sei un tenerone!!! 🙂
    Bel pensiero, davvero!
    Un soffio!

  11. venereisterica · giugno 26, 2014

    Il tuo pensiero è delicato come quella margherita… 😉

  12. mairitombako · giugno 26, 2014

    come potrei non amarti 😉

  13. gattaliquirizia · giugno 26, 2014

    i prati che mi tornano in mente quando ripenso alla mia infanzia sono sempre pieni di papaveri e margheritine

  14. lilasmile · giugno 26, 2014

    Bellissimo scritto e ricordo tenerissimo e poi hai citato il blog della grande Stephy ed io sono contenta! Purtroppo i ricordi dei primi amori lasciano il tempo che trovano ma è bello sapere che siano in un angolino del nostro cuore..

  15. Patrizia M. · giugno 26, 2014

    Che tenerezza !!! Saluti, Pat

  16. bigetto · giugno 27, 2014

    mi piace il tuo “staccare i petali” …..io mi sento di usare “strappare” ..con tutto il dolore che porta dietro…. l’amore che tranquillamente ti dona piacere e dolore…senza chiederti se sei d’ accordo…..a volte lo odio….. buona mattina…

  17. mfantuz · giugno 27, 2014

    Davvero dolcissima.

  18. newwhitebear · giugno 27, 2014

    Certi ricordi sono indelebili e quel gioco del m’ama o non m’ama l’abbiamo fatto tutti. Quale esito? Sicuramente ‘non m’ama’

  19. sherazade · giugno 27, 2014

    questo ‘gioco’ mi mette sempre grande tristezza: quei petali innocenti strappati uno ad uno senza alla fine risolvere niente :)ùùsherazade

  20. Lia · giugno 27, 2014

    E chi non ha staccato quei petali …. 🙂 preziosa !!!
    Hai ricevuto un premio 🙂
    http://lietta60.wordpress.com/2014/06/27/very-inspiring-blogger-award/

  21. Assunta Ghidini · giugno 29, 2014

    C’è chi custodisce l’amore come un fiore troppo prezioso per essere colto,
    quando dovrebbe essere il gesto più naturale…
    Ricordi? Grazie a te “Non ho smesso di sognare”.
    Maestro, vivere pienamente attraverso semplici azioni o avvenimenti destinati a trasformarsi in ricordi piacevoli… non è un evento grandioso o clamoroso, ma è un accadimento capace di strapparci un sorriso quando viene accarezzato da un pensiero. Tutto ciò avviene magicamente quando iniziamo a guardare con gli occhi di un bambino quanto ci circonda. Occhi benevoli. Nel gesto di cogliere e sfogliare la tua margherita prende coscienza l’amore. L’amore che compie i suoi primi passi e reca grandi cambiamenti. Il tempo e la volontà fanno il resto.
    … Le nostre possibilità, Maestro, sono in relazione al desiderio. Se è forte un modo per realizzarlo si trova… A volte vorrei rischiare di più, perché potrei imparare cose nuove, sempre…

    Con un semplice gesto evocato, oggi mi hai donato forza, Grazie!

    • Carlo Galli · giugno 29, 2014

      Grazie a te! Sei una persona splendida e non smetterò mai di dirlo! P.s.: passa a salutare! 🙂

  22. Mélanie · giugno 30, 2014

    j’espère qu’elle t’aime… ❤ 🙂

  23. fulvialuna1 · luglio 8, 2014

    Porta quel bambino, quel desiderio, quel prato, sempre con te.
    E’ un mix per non invecchiare (nel cuore).
    Un bacio, parole bellissime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...