Accontentarsi

Sapersi accontentare,
è il metodo migliore per sorridere
pur avendo la certezza
di non essere mai contenti,
senza più dannarsi a cercare
quel che sappiamo non esistere.

Carlo Galli

Annunci

36 comments

  1. chiaralorenzetti · ottobre 10, 2014

    E’ molto vero. E se qualcuno lo considera un fallimento, io la chiamo serenità.

  2. im1dreamer · ottobre 10, 2014

    Questo discorso lo accetto da chi è vecchio, da chi è stanco, da chi non ha possibilità. Non da un giovane, in gamba e con tante potenzialità.
    Bisogna portare pazienza, perché la palla giusta più arrivare anche al 90esimo minuto. Se nemmeno in quel caso arriva, allora si, bisogna accontentarsi.
    Se tutti ragionassero come questo post, non ci sarebbero più sognatori.
    Bentornato Cà 😉

    • Carlo Galli · ottobre 10, 2014

      Eh già… ma questo discorso non è riferito alla vita “vera e pratica” ma alla sensazione interiore… il mondo va avanti grazie alle illusioni che diventano illusoria realtà 🙂
      Buongiorno cara Imma :*

  3. Ma Bohème · ottobre 10, 2014

    Ciao Carlo! 🙂
    Il verbo “accontentarsi” rientra poco nel mio vocabolario esistenziale; per me vale la sfida; certo non quella impossibile, ma credo che per rispetto nei confronti di noi stessi dobbiamo tentare fino all’ultima chance. Aggiungerei anche passione che toglie quell’alone di illusione al nostro vivere.
    Bisous :-*
    Primula

    • Carlo Galli · ottobre 10, 2014

      Buongiorno primula !!!!
      Tutto bene?
      Un abbraccio

      • Ma Bohème · ottobre 10, 2014

        Oh, sì tutto bene! Tu? Ripreso dopo la batosta renale?

      • Carlo Galli · ottobre 10, 2014

        Sisi. .. adesso mi sti riprendendo da batosta esistenziale hahaha

      • Ma Bohème · ottobre 10, 2014

        Dai, testa alta e schiena dritta. Oddio, parlo come la Ventura! 😀

      • Carlo Galli · ottobre 10, 2014

        Ahhahahahahaha

  4. rubino · ottobre 10, 2014

    E tu riesci ad applicarlo a te stesso?

  5. bom76 · ottobre 10, 2014

    Tremendamente vero!

  6. Amor et Omnia · ottobre 10, 2014

    eccolo!!!! sempre raffinato …
    A

    • Carlo Galli · ottobre 10, 2014

      Ben ritrovata:)
      Bella la tua nuova fotografia:))

      • Amor et Omnia · ottobre 10, 2014

        ben ritrovato a te
        … grazie…:-)

  7. pantufl90 · ottobre 10, 2014

    Infatti 🙂 pragmatica…

    • Carlo Galli · ottobre 10, 2014

      Buongiorno:)))

      • pantufl90 · ottobre 10, 2014

        Giorno a te 🙂

  8. fulvialuna1 · ottobre 10, 2014

    L’umano per natura è cercatore, solo che a volte lo fa inutilmente, deve darsi i limiti, perchè ci sono.

  9. jalesh · ottobre 10, 2014

    Chi si accontetna gode …dicono…bellissimo pensiero bisous Carlo

  10. Patrizia M. · ottobre 10, 2014

    Un bel pensiero, però a volte se è possibile meglio non accontentarsi e proseguire per arrivare all’obiettivo finale!!
    Ciao, lieta di rileggerti
    Buona serata e buon fine settimana.
    Pat

  11. Rebecca Antolini · ottobre 11, 2014

    quanto vero caro Carlo… ador molto a leggerti.. 😉

    • Carlo Galli · ottobre 11, 2014

      Piacere mio :)))

      • Rebecca Antolini · ottobre 11, 2014

        anche mio 😉

  12. mairitombako · ottobre 11, 2014

    sei meraviglioso caro…semplicemente lo sei

  13. tachimio · ottobre 11, 2014

    Mi piace molto perchè mi ci rispecchio caro Carlo. Buon week end con abbraccio. Isabella

  14. incontrollabileanima · ottobre 12, 2014

    Io non credo che nella vita bisogna accontentarsi..
    Forse è il termine che non va bene..
    Credo invece che nella vita bisogna trovare il proprio equilibrio, la propria felicità. Non ci accontentiamo di cio che abbiamo, ma semplicemente AMIAMO cio che abbiamo. Quelle piccole cose, che in realtà sono immense come ad esempio l’amore, la famiglia, i figli… potrai raggiungere i piu grandi obiettivi ad esempio in campo lavorativo, ma se ti mancano l’amore…non avrai mai ciò che vuoi. e vivrai in uno stato di insoddisfazione. E non penserai mai “ho tutto ciò che desidero, non mi serve nient’altro”

    • Carlo Galli · ottobre 12, 2014

      Esatto, era proprio questo il senso della provocazione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...