Finta realtà

Jjjjj

Non ricordo cosa stessi pensando,
non ricordo cosa stessi facendo,
l’unica certezza è che questo individuo
sono io… o è una grande incertezza?
Oggi non sono lo stesso io di ieri,
il tempo trasforma i nostri pensieri,
li rende da solidi a troppo leggeri…
Non muta la pelle ma sono cambiato,
non siamo mai,
non sono mai stato,
sono il frutto del tempo
che mi ha consumato….
Non siamo mai,
non sono mai stato,
sono proiezione infinita
di ciò che credo esser vita.

Carlo Galli

Annunci

49 comments

  1. mairitombako · ottobre 16, 2014

    sono proiezione infinita
    di ciò che credo esser vita…. hai detto tutto in queste due frasi ……..tutto 😉

  2. intensamente · ottobre 16, 2014

    Ma quanto mi piace quello che scrivi.
    Bravo!

  3. SoloG. · ottobre 16, 2014

    a me piace da morire “li rende da solidi a troppo leggeri”. Molto molto bello

  4. viola · ottobre 16, 2014

    Buongiorno Charles , in questo post la tua foto é stupenda .Ma quanto sei bello 😛 un abbraccio

  5. liberadidire79 · ottobre 16, 2014

    verissimo…..e non ce ne accorgiamo nemmeno che ogni giorno siam diversi…o almeno io non sempre.

    • Carlo Galli · ottobre 16, 2014

      e tante volte, quando ci si accorge, si sente lo smarrimento 🙂
      Buona giornata 🙂

      • liberadidire79 · ottobre 16, 2014

        vero.
        verissimo.
        felice giornata a te 🙂

  6. jalesh · ottobre 16, 2014

    Carissimo il tempo indurisce i cuori e l’animo…..purtroppo è la vita che ci porta a questo cambiamento. quando a volte guardo qualche foto mia di qualche anno fa non mi riconosco…ero raggiante piena di verve, solare, oggi sono ansiosa, sempre di corsa…ecccc…..Hai scritto una stupenda pagina introspettiva…Come sempre centri benissimo i tuoi argomenti. Bisous e buona giornata

    • Carlo Galli · ottobre 16, 2014

      Succede anche a ,e la stessa cosa!
      Buona giornata e un abbraccione

  7. Amor et Omnia · ottobre 16, 2014

    “sono proiezione infinita… ” mi piace …

  8. Maryel1987 · ottobre 16, 2014

    Splendide le tue parole, versi veritieri.
    Credo anche io che il tempo ci muti continuamente, che gli avvenimenti ci rendano diversi. Capita spesso di guardare la mia immagine riflessa allo specchio e di non riconoscermi.
    Un saluto Carlo 🙂

  9. arsomnia · ottobre 16, 2014

    Anche a me capita come a Jalesh, ma proprio nei giorni scorsi ho “frenato”, quasi di botto… Tutta ‘sta corsa non è naturale, piano piano te la toglie la vita! Così ho rallentato mi sono imposta di guardarmi attorno, di osservare, di stare attenta a chi mi parla. Voglio cogliere di nuovo ogni sfumatura, aver tempo per accarezzare la mia anima e nutrirla.. Solo in questo modo posso riappropriarmi del tempo interiore.

  10. che bella… molto sentita… molto reale, come ciò che trasmetti.
    ciao manu

  11. Pinzalberto · ottobre 16, 2014

    Probabilmente venerdì sera scorso mi ponevo le stesse domande mentre bevevo una birra dopo tre cuba libre……. ma nn mi ricordo molto bene…..

  12. fulvialuna1 · ottobre 16, 2014

    Pirandello ci ha scritto “Uno, nessuno, centomila”….
    Ora, ad esempio, se ti guardo in questa foto, ti trovo bello, come sempre, ma mi ricordi un mio amico siciliano, allora ecco il mutare, anche un solo paio di baffi fa di te un’altra persona, anzi mi fa percepire te, come fossi un’altro.
    Non siamo mai gli stessi davanti la vita, perchè la vita ci da modo di trasformarci, di adattarci, ecco adattarci.
    L’importante che quello che veramente siamo non cerchiamo di modificarlo per farci accettare dagli altri, diventeremmo l’ombra di noi stessi.

  13. Eric Tonningsen · ottobre 16, 2014

    Interesting, Carlo… I tend to think of my life as being rather than a projection. The former aligns closely with simply existing while the latter infers an intentional formulation or creation. Your thoughtful words often give me pause to reflect on what really is. 🙂

  14. simplemotion19 · ottobre 16, 2014

    Davvero bella 🙂

  15. Patrizia M. · ottobre 16, 2014

    Problemi di identità, non ricordi chi sei??
    Scherzo ovviamente, molto bello ciò che hai scritto, molto bello!!
    Ciao, Pat

  16. Laura · ottobre 16, 2014

    Bello quello che hai scritto ma tu lo sei di piu’!!! 😉 Bacioni!!

  17. rubino · ottobre 17, 2014

    Sempre intenso! Beso

  18. orlando778 · ottobre 17, 2014

    Buon Sole:-) Orla

  19. spaziocorrente · ottobre 17, 2014

    In modo diverso abbiamo espresso un concetto molto simile e nello stesso giorno.
    Non è un problema questo cambiamento se c’è la consapevolezza che avvenga e che, volenti o nolenti, lo accettiamo come parte integrante di quel corso misterioso chiamato vita.
    Ciao.

  20. silviacavalieri · ottobre 17, 2014

    Bei versi, tema interessante. Anche secondo me la percezione dell’io, della propria realtà è istantanea, puntuale, noi siamo sempre diversi, siamo in ogni istante tutto il nostro vissuto, con quell’istante in più…

  21. lilasmile · ottobre 19, 2014

    E la vita ci trasforma ogni giorno..
    sai? 🙂

  22. caterina rotondi · ottobre 19, 2014

    Bellissima. …bellissimo.
    Caterina

  23. bigetto · ottobre 30, 2014

    con il tempo anche lo sguardo cambia…diventa piu’ sicuro oppure piu’ debole….. la vita modifica come il vento modifica la roccia…… Buon pomeriggio di questo tempo che fugge….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...