Silenzio

Silenzio.
Tu seduta in giardino
a intrecciare bracciali di margherite
per sentirti bambina,
io intento ad arrotolare una sigaretta
con la lentezza di chi
vuole riempire con qualcosa il tempo.
Non facciamo più l’amore
per non vedere come la magia
in realtà è un’illusione.
Ci resta solo la scia
della stella che eravamo…
cadente.
Siamo stati l’emozione di una stella cadente
in un cielo statico,
quando nasce lo stupore e si esprime un desiderio
del quale alla fine,
resta solo un’amara ironia.
Aspetto in silenzio.
Aspetto guardando in su.
Voglio vedere se esauriscono prima le stelle
della mia pazienza.

Carlo Galli

Annunci

44 comments

  1. Marisa Cossu · gennaio 23, 2015

    Dolce e disincantata poesia! Mi ha emozionata. Un saluto. Marisa

  2. passifior · gennaio 23, 2015

    Asprezza incantevole..

  3. colpoditacco · gennaio 23, 2015

    è finito il benessere…? ahahah

    • Carlo Galli · gennaio 23, 2015

      Esatto! ! Per fortuna. .. mi sembrava strano hahs

      • colpoditacco · gennaio 23, 2015

        ooooooooooohhhh poveroooo

        P.s. ho risposta alla mail…

  4. Tiferett · gennaio 23, 2015

    Sempre bello leggerti

  5. Il Pinza · gennaio 23, 2015

    Bella, buon week-end!

  6. "Cippe's" · gennaio 23, 2015

    Complimenti, molto bella ed emozionante. 😉

  7. Un Artista Minimalista · gennaio 23, 2015

    bella!

  8. meo..... laura · gennaio 23, 2015

    Meravigliosa carlo

    Marcello

  9. jalesh · gennaio 23, 2015

    Meraviglioso post..bisous

  10. Patrizia M. · gennaio 23, 2015

    Molto disincantata, malinconica e allo stesso tempo dolce!!
    Bacione, Pat

  11. rubino · gennaio 24, 2015

    Sempre
    Bellissime parole ed espressioni. Un abbraccio😘

  12. Laura · gennaio 24, 2015

    Bellissima, Carlo, un abbraccio e buon weekend, 🙂

  13. fulvialuna1 · gennaio 24, 2015

    Mamma mia che bella Carlo!
    Nella disillusione di un’amore mi ha incantato.

  14. enricogarrou · gennaio 24, 2015

    Malinconia pura, ma questa tua attesa che: “le prime stelle si spengano prima della tua pazienza” fa pensare che è difficile cancellare chi ha saputo donarti emozioni. Molto bella e raffinata. un caro saluto

  15. lilasmile · gennaio 26, 2015

    Quando si esaurisce la pazienza so uccelli per diabetici! Un sorriso per te Carlo..

  16. tmvazquez · gennaio 28, 2015

    Mi piace il sarcasmo di questi versi, l’impressione di esserti annoiato a morte 😀

  17. frizzantina · gennaio 29, 2015

    emozione..un po’ triste forse,, ma emozione! 🙂

  18. bigetto · febbraio 1, 2015

    tutto termina prima o poi…. anche l’amore piu’ ………. amore….. importante e’ non chiudere con odio….. non vale la pena….. Buona domenica…

  19. Grifa80 · febbraio 9, 2015

    per esperienza personale: “i bulloni arrugginiti” vanno rimossi al più presto, altrimenti anche un “cuore a fisarmonica” (-Storia di una ladra di libri-) potrebbe smettere di suonare…
    buona “rimozione”
    un abbraccio

  20. gattolona pasticciona · febbraio 10, 2015

    veramente bella e struggente. Con la tua vena inconfondibile di verità mista a rabbia. Buona serata, Fabiana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...